Attualità,  Politica,  Società

Lamento in morte della democrazia

Ahimè. Il nostro governo è presieduto da un tizio di alto profilo istituzionale non eletto da nessuno, ma nominato dalla finanza internazionale e inviatoci dall’oscura burocrazia non eletta di Bruxelles al loro servizio.

Ahimè, il nostro governo è composto dai partiti che hanno vinto le elezioni promettendo di svoltare di 180 gradi rispetto al sistema e poi hanno svoltato di 180 gradi rispetto alle promesse. Ahimè, il nostro governo è composto anche dai partiti che hanno perso le elezioni, ma si sentono lo stesso moralmente superiori, perciò vogliono comandare. Ahimè non abbiamo più un’opposizione organizzata. Ahimè il 50% del popolo non è rappresentato ed il restante, a giudicare dalle ultime elezioncine, ha ancora voglia di votare per i partiti che appoggiano il tizio di alto profilo istituzionale.

Ahimè, non abbiamo più la potestà militare dal 1945 e non abbiamo più la potestà legislativa e monetaria dal 1992. Ahimè, non abbiamo più informazione, ma solo propaganda.

Ahimè, ci DOBBIAMO tutti vaccinare fingendo che ci VOGLIAMO vaccinare. Ahimè, i vaccini li hanno fatti in pochi mesi, non in anni come succede di solito affinché possano essere testati. I numeri fanno pensare che siano scarsamente efficaci e forse pericolosi. Nessuno, ti giuro nessuno, neppure il destino sa di sicuro se avranno effetti molto più nefasti sulla salute a medio e lungo termine, tanto è vero che persino i produttori hanno declinato qualsiasi responsabilità a riguardo. Ci obbligano anche a firmare un foglio dove si dice che non ci hanno obbligato e che accettiamo tutta la responsabilità di una scelta che non c’è. Follia! Vogliono fare un esperimento su TUTTA la popolazione. Follia! Hanno proibito le cure per puntare tutto sui vaccini. Follia! Hanno semidistrutto il sistema sanitario nazionale. Follia! Hanno imposto il confino, la mascherata, il distanziamento sociale, la segregazione medicale senza prove che combattano davvero la malattia. Follia! Le misure prese sono palesemente più pericolose e dannose della malattia stessa. Cosa succederebbe se avessero un minimo di ragione i pessimisti ed anche solo il 10% dei vaccinati avesse davvero conseguenze gravi di qui a uno, due, tre, anni? Nessun Paese al mondo sarebbe in grado di affrontare un disastro simile. Nessun Paese, per quanto ricco, sarebbe in grado di curare contemporaneamente milioni di lesionati. Follia, condurre un esperimento su TUTTA LA POPOLAZIONE. Compresi i RAGAZZI che non rischiano nulla. Compresi i BAMBINI. Ma non vi sembra contro qualsiasi più elementare principio di prudenza? Non vi sembra, nel migliore dei casi, una completa idiozia?

Per di più si ricorre ai più biechi mezzi di ricatto per costringere i dubbiosi e i riluttanti, gli stessi metodi che usa la malavita organizzata: o paghi o ti brucio la casa. In termini tecnici si chiama estorsione: vi pare dignitoso per un governo? Immagino che neppure a Riina sarebbe mai passato per la mente di fare un ESPERIMENTO su TUTTI i BAMBINI del Paese.

Non sarebbe stato più saggio, più prudente, più etico, più economico, più semplice, più umano, più efficace, promuovere la vaccinazione VOLONTARIA, degli ultrasessantenni e poi stare a vedere cosa succedeva prima di andare oltre? Confrontando le reazioni dei vaccinati con quelle dei non vaccinati? Rafforzare finalmente il sistema sanitario nazionale decimato da anni di tagli? No. Bisogna vaccinare TUTTA la POPOLAZIONE con vaccini sperimentali. Follia! Terapie mediche sperimentali su soggetti sani! Su TUTTI i soggetti sani.

Ci mettiamo a garanzia un generale che fatica a mettere due parole in fila. E’ solo per regalare soldi alla Pfizer? Se è solo per questo, siamo disposti a comprarglielo lo stesso il vaccino, ad abbonarci per un vaccino all’anno o ogni sei mesi, come vogliono lorsignori, un vaccino da mettere sulla mensola. Gli compriamo anche le pentole col fondo di rame, se ci fanno un buon prezzo, non stiamo a mercanteggiare, abbiamo già comprato forzosamente ciarpame del tutto inutile, giubbotti arancioni, triangoli rifrangenti, abbonamenti alla pulizia della caldaia, pizzi per circolare e parcheggiare, catene da neve anche se la neve non si vede mai: non sarebbe certo né la prima né l’ultima estorsione che subiamo dall’autorità.

Quelle “ecologiche”, “green”, “bio”, “sostenibili”, “a chilometro zero”, “rinnovabili”, sono alle porte e noi le subiremo. Ma perché volerci iniettare un preparato sperimentale PER FORZA? Un preparato che, forse, nessuno può dirlo con certezza, ci danneggerà il sistema immunitario? Questa è pura malvagità, ma dove siamo, ad AUSCHWITZ? Oltre alla sovranità militare, legislativa e monetaria, abbiamo perso anche la sovranità sui nostri stessi corpi?

Ahimè. Propongo funerali di stato con intervento del Supremo Garante: la Democrazia, è morta, la Repubblica è morta, e neppure io mi sento tanto bene.

Nestor Halak

comedonchisciotte.org / Illustrazione di Anna Parini

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *